REGOLAMENTO

INFORMAZIONI GENERALI
L’RTP è un circuito tennistico amatoriale, organizzato e gestito online (https://tinyurl.com/RTPtennis) e che si svolge prevalentemente a Bologna e dintorni.

QUALI SONO I REQUISITI PER PARTECIPARE AI TORNEI RTP?
I tornei RTP sono aperti indistintamente a tutti i giocatori e a tutte le giocatrici senza limiti di età.
Si richiede la disponibilità a giocare una partita a settimana e la buona volontà nell’organizzare il proprio incontro con l’avversario di turno. Non ci sono limiti per quanto riguarda il livello di gioco: si tratta comunque di tornei a livello amatoriale, organizzati allo scopo di dare a tutti la possibilità di giocare.
QUANTO COSTA GIOCARE AI TORNEI RTP?
Al momento (aprile 2020) è prevista una quota una tantum di 5 euro per la registrazione al circuito. La registrazione dà il diritto di partecipare a tutti i tornei RTP. Le spese per i campi delle singole partite sono a carico dei giocatori.
DOVE SI GIOCANO LE PARTITE DEI TORNEI RTP?
L’RTP non ha un campo di riferimento fisso. I giocatori possono liberamente concordarsi di volta in volta per giocare nel campo preferito, facendosi carico delle relative spese.
COME CI SI ISCRIVE AI TORNEI RTP?
L’iscrizione a un torneo viene annunciata sul sito ufficiale dell’RTP (https://tinyurl.com/RTPtennis) e può essere fatta online tramite apposito link. Al termine delle iscrizioni viene sorteggiato e pubblicato il tabellone e indicata la scadenza entro quando giocare il primo turno. A quel punto i giocatori partecipanti devono prendere contatto con l’avversario di turno e organizzare la partita, comunicando poi il risultato.

STRUTTURA DEL CIRCUITO RTP
Il circuito RTP si sviluppa su sei tornei che si ripetono a rotazione. Dopo due cicli completi (ovvero dopo 12 tornei) è previsto un torneo MASTER tra gli otto migliori giocatori. I sei tornei si dividono in quattro tornei principali e da due tornei secondari (in corsivo):

  • Maraglian Open (sintetico, cemento)
  • Mura di Montecarlo (terra rossa)
  • Roland Gallet (terra rossa)
  • Amleton (erba sintetica)
  • Indian Rellas (sintetico, cemento)
  • Pulch Open (sintetico, cemento)

Le indicazioni relative alle superficie di gioco sono da intendersi come suggerimenti non vincolanti.

COME SI SVOLGONO I TORNEI
Ogni torneo prevede partite ad eliminazione diretta fino alla finale che decreta il vincitore del torneo. Chi perde viene eliminato dal torneo e, se si tratta di uno dei quattro tornei principali, ha il diritto di accedere a un tabellone secondario, secondo questo schema:

  • I perdenti degli ottavi finale si incontrano in un tabellone a eliminazione diretta: il vincitore sarà considerato nono classificato nel torneo (con relativo punteggio).
  • I perdenti dei quarti di finale si incontrano in un tabellone a eliminazione diretta per stabilire le posizioni dalla quinta all’ottava (con finali per il quinto e per il settimo posto).
  • I perdenti delle semifinali si incontrano nella finale per il terzo posto.

Nei tornei secondari non sono previsti tabelloni per chi perde, ad eccezione del challenger.

COSA È IL CHALLENGER?
I giocatori che vengono eliminati al primo turno (o durante le eventuali qualificazioni) possono partecipare al torneo challenger, una sorta di torneo secondario che si svolge parallelamente a quello principale. Al challenger possono partecipare anche i giocatori che non si sono iscritti al torneo principale.

COME VENGONO DECISI GLI ABBINAMENTI NEL TABELLONE?
Le teste di serie sono otto. Per il resto gli abbinamenti vengono sorteggiati. Non si possono incontrare, nel primo turno di un torneo, due giocatori che si siano incontrati nel loro primo turno del torneo precedente.

DURATA DI UNA PARTITA 
La formula con cui disputarsi la partita (uno o più set) viene concordata tra i due giocatori. Se e soltanto SE i due giocatori non riescono ad accordarsi, allora la partita va giocata con la formula di un unico set lungo (ovvero agli 8 game).

CALENDARIO E DURATA DEL TORNEO
I tempi dei tornei prevedono che si giochi una partita (un turno) a settimana; il giorno di scadenza viene riportato sul sito. In caso di impossibilità di giocare entro sette giorni, un giocatore ha la possibilità di chiedere di poter utilizzare il bonus rinvio (vedere apposito capitolo).

CLASSIFICA E PUNTI

COME SONO ATTRIBUITI I PUNTI RTP?
Questi sono i punti assegnati alla fine di ogni torneo RTP.

Tornei maggiori

  • Vincitore: 120
  • Finalista: 90
  • Terzo classificato: 75
  • Quarto classificato: 65
  • Quinto classificato: 60
  • Sesto classificato: 50
  • Settimo classificato: 45
  • Ottavo classificato: 40
  • Nono classificato: 35
  • Decimo classificato: 30
  • Semifinalista nel tabellone secondario: 25
  • Quarti di finale del tabellone secondario: 20
  • Sedicesimi di finale: 10
  • Prima dei sedicesimi: 5

Nei tornei maggiori, al punteggio ricevuto si aggiunge/sottrae un bonus/malus per ogni vittoria/sconfitta contro un giocatore meglio/peggio posizionato nella classifica iniziale del torneo. Con “classifica iniziale del torneo” si intende quella data dall’ordine in classifica generale dei soli giocatori iscritti al torneo. 

N.B. La regola del bonus/malus si applica solamente alle partite del tabellone principale.

Tornei minori

  • Vincitore: 100 punti
  • Finalista: 80
  • Semifinalisti: 60
  • Quarti di finale: 40
  • Ottavi di finale: 25
  • Sedicesimi di finale: 10
  • Prima dei sedicesimi: 5

Punti dei Challenger:

  • Vincitore: 20 punti
  • Finalista: 10
  • Semifinalisti: 6
  • Quarti di finale: 3
  • Prima dei quarti: 1

N.B. I punti guadagnati in un torneo challenger non vengono assegnati al giocatore al termine del torneo di riferimento, ma alla fine del torneo successivo. Esempio: i punti conquistati nel challenger del Maraglian Open vengono assegnati al termine del Mura di Montecarlo (il torneo successivo).

Chi si ritira da un torneo senza essere sceso in campo non riceve punti.

 

I commenti sono chiusi.